News

Nuova banconota da 10 euro

Nuovi 10 euro

Nuova banconota da 10 euro

In circolazione le nuove banconote da 10 euro

Dopo un anno dall’emissione della banconota del primo taglio da 5 euro, oggi 23 Settembre 2014 la BCE (Banca Centrale Europea) mette in circolazione la nuova banconota da 10 euro.

L’ideazione del nuovo esemplare, era stato già presentato a Francoforte sul Meno lo scorso 13 Gennaio.

Caratteristiche

Proprio per prevenire la contraffazione la nuova banconota da 10 euro presenta delle caratteristiche che ti aiuteranno a individuare la banconota falsa, queste caratteristiche si possono riassumere in 3 passaggi: “Toccare, Guardare e Muovere”.

1. Toccare

Al tatto la nuova banconota presenta una carta con particolare consistenza e sonorità, inoltre ci sono vari elementi in rilievo che una volta conosciuta la banconota renderanno subito riconoscibile il falso.

Nuovi 10 euro

2. Guardare

Guardando la banconota in controluce si possono notare da subito:

  • in trasparenza l’immagine di Europa figura mitologica greca sia sul centro che a lato della banconota;
  • il numero 10 che indica il taglio della banconota, dal nuovo colore verde smeraldo che diventa blu in base al riflesso dovuto dall’inclinazione;
  • il filo di sicurezza (la linea scura che appare lungo il lato corto circa a metà della banconota).

Tutte queste particolarità sono visibili su entrambi i lati.

3. Muovere

Muovendo la banconota si vede nella striscia argentata a destra mutare l’immagine dell’ologramma posizionato sul fronte, mentre sul retro si può osservare la striscia brillante che ne specifica il taglio.

Dopo aver adeguato e aggiornato i vari dispositivi e macchine verifica banconote con vari prototipi della nuova banconota da 10 euro forniti come test ad aziende e produttori di apparecchiature per il trattamento di denaro, tutto sembra pronto per poter supportare senza problema la nuova banconota che circolerà comunque per un primo periodo insieme ai 10 euro che già sono nelle nostre tasche.

La BCE garantisce che non ci sarà alcun problema di incompatibilità con i distributori automatici.

Non ci resta che vedere con i nostri occhi e toccare con mano.

Nuovi 10 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *