News, Prodotti

Pos Obbligatorio

Pos Obbligatorio

Pos Obbligatorio

Bisogna adeguarsi in fretta

In data 30 giugno 2014, entrò in vigore il pagamento obbligatorio con Pos per tutti i compensi di qualsiasi prestazione superiori di € 30,00, da effettuarsi con Carta di credito o Bancomat.

Il Governo non prevedeva momentaneamente alcuna sanzione per chi non esercitava questa operazione, lasciando libero arbitrio ai commercianti di adeguarsi alla nuova normativa, con i tempi dovuti.

Ora a quanto pare non è più così. Visti gli scarsi risultati, il Governo annuncia di voler dare delle agevolazioni fiscali a chi intende mettersi al più presto a norma ed iniziare a richiedere questo metodo di pagamento. Sembra si tratti di un vero e proprio credito d’imposta, naturalmente entro una certa soglia di copertura finanziaria.

Anche perché chi si munisce di macchina Pos, va incontro a delle spese fisse di gestione annuali e altre spese per ogni operazione ricevuta dal cliente che paga elettronicamente. Inoltre il commerciante non può per legge, addebitare i costi di commissione all’acquirente. Per gli inadempienti invece, saranno a breve messe a punto sanzioni o interdizioni specifiche.

Naturalmente si dovrà ricorrere ad un accordo tra entrambe le parti, che possa soddisfare il commerciante e l’acquirente. Ricordiamo comunque che nel caso l’importo dovuto, superasse i 999,99 euro, si dovrà procedere tassativamente con: pagamento elettronico, assegno, o bonifico bancario.

Pos Obbligatorio
Acquista Online Rotoli POS 57-18

I Pos più comuni, da qualche tempo, non utilizzano più quei rotoli a doppia carta auto-ricalcante, ma supportano rotoli di carta termica larga 57 mm e diametro molto ridotto 18 mm

In attesa di maggiori certezze riguardo il Pos obbligatorio, il nostro consiglio è che dovremmo entrare quanto prima nell’ottica dei pagamenti digitali, già utilizzati nella gran parte dei Paesi industrializzati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *